Bando fitti Regione Campania

Chi può partecipare?

Cittadini italiani, cittadini dell’Unione europea, cittadini extracomunitari con permesso di soggiorno e residenti da almeno 10 anni in Italia oppure da almeno 5 in Campania

Quali i requisiti?

  • Essere titolari di un regolare contratto di locazione registrato e avere la residenza nell’immobile locato
  • avere un ISEE inferiore ai 22.500,00 €
  • Non aver percepito altri bonus per il fitto (come ad esempio la quota del reddito di cittadinanza)

Come partecipare?

Attraverso la piattaforma informatica https://bandofitti2021.regione.campania.it/ bisogna essere dotati di Spid e ovviamente avere copia del proprio isee da caricare sulla piattaforma.

Fondazione con i bambini: bando per servizi per minori 0-3 anni

Chi può partecipare?

Possono partecipare al bando soltanto partenariati composti da almeno 3 soggetti. Il promotore e soggetto responsabile deve essere un ente del terzo settore.

Quanto è finanziabile?

I progetti, se a carattere regionale possono avere un finanziamento compreso tra i 250.000 e il milione di euro. Bisogna assicurare un cofinanziamento di almeno il 10%.

Cosa viene finanziato?

Le proposte presentate dovranno prevedere interventi volti ad incrementare e qualificare le possibilità
di accesso e fruibilità dei servizi di cura ed educazione dei bambini nella fascia di età 0-6 anni e delle loro famiglie, attivandone nuovi o potenziando quelli esistenti.
Sarà importante sviluppare iniziative che prevedano l’integrazione di tutti i servizi per la prima infanzia, adottando un approccio multidimensionale (servizi educativi, sanitari, sociali, culturali, legali, ecc.) capace di rispondere in modo flessibile e integrato ai diversi bisogni dei bambini e delle famiglie, ampliare l’offerta e superare la frammentazione, nell’ottica di una presa in carico globale e di welfare comunitario.

Come si accede al finanziamento?

La procedura è interamente on line sul sito della fondazione con i bambini . Le domande vanno presentate entro il 4 dicembre.

Avviso pubblico Sfin

Chi può partecipare?

Imprese situate in Regione Campania dei seguenti settori a) Aerospazio, b) Automotive e Cantieristica, c) Agroalimentare, d) Abbigliamento e Moda,), e) Biotecnologie e ICT, f) Energia e Ambiente, g) Turismo.

Quanto è finanziabile?

Il contributo è tra i 500.000 e i 3 milioni di euro. Con questa ripartizione:

Fondo perduto

  • – massimo 35% se il Soggetto Beneficiario è una Piccola Impresa,
  • – massimo 30% se il Soggetto Beneficiario è una Media Impresa,
  • – massimo 20% se il Soggetto Beneficiario è una Grande Impresa;

Finanziamento agevolato di un importo tra il 25 e il 40 percento, il resto è erogato con un finanziamento ordinario su cui viene pagato interesse. 

Cosa viene finanziato?

  • la realizzazione di nuove Unità produttive;
  • l’ampliamento di Unità produttive esistenti;
  • la diversificazione della produzione di uno stabilimento esistente;
  • un cambiamento fondamentale del processo di produzione complessivo di un’Unità produttiva esistente;
  • il potenziamento e miglioramento dell’offerta turistica;
  • all’aumento dell’efficienza energetica 

Alla luce della complessiva crisi economica che la pandemia COVID 19 ha determinato sul tessuto produttivo regionale, i programmi di investimento potranno riguardare anche interventi straordinari finalizzati allo svolgimento delle attività economiche in sicurezza e nel rispetto delle misure di contenimento.

Come si accede al finanziamento?

Attraverso la piattaforma di sviluppo campania http://bandi.sviluppocampania.it/  presentando l’apposita documentazione non oltre il 31/12/2020

Voucher Donna Regione Campania

Se hai tra i 18 e i 50 anni e sei interessata ad un percorso di formazione finanziato dalla Regione credo sia la migliore opportunità.

I requisiti

essere residenti/domiciliati nel territorio della Regione Campania (le donne non comunitarie – devono essere in possesso di regolare permesso di soggiorno);avere tra i 18 e i 50 anni ;essere titolari di reddito da modello ISEE familiare fino a € 50.000,00.

Il tipo di formazione

1. Corsi di formazione erogati da Agenzie formative accreditate dalla Regione Campania
2. Master di I e II livello, corsi di specializzazione in Italia o in altro paese appartenente all’Unione Europea erogati da:
a) Università e Scuole di alta formazione italiane in possesso del riconoscimento del MIUR;
b) Università pubblica o riconosciuta, Scuola/Istituto di alta formazione, pubblico o riconosciuto da autorità competente di uno Stato comunitario.

Come partecipare

Bisogna registrarsi al sito https://bonusdonna.regione.campania.it/ fino al 19 ottobre salvo proroghe

Quanto viene finanziato

Il sostegno concesso non potrà superare l’importo di € 1.800,00 lordi per i percorsi formativi di cui al punto 1 (corsi erogati da agenzie formative) e € 3.000,00 lordi per i percorsi formativi di cui al punto 2 (master).
L’importo sarà erogato a rimborso in un’unica soluzione.

Bando efficientamento energetico Regione Campanai

Quanto viene finanziato? Da un minimo di 50.000 Euro ad un massimo di 200.000 euro al 50% dell’importo complessivo.Sopra i 150.000 occorre la documentazione antimafia

Come si accede al finanziamento?L’impresa deve effettuare, tramite tecnico abilitato, una diagnosi energetica sulla base della quale sarà erogato il contributo

Cosa viene finanziato?

  • Sostituzione degli impianti, solo con impianti a maggiore risparmio energetico. (ad esempio, impianto di riscaldamento, illuminazione, motori, ecc)
  • Installazione di impianti per l’autoproduzione di elettricità da fonti rinnovabili
  • Installazione di impianti di cogenerazione o trigenerazione ad alto rendimento
  • Attività di ottimizzazione tecnologicaAumento dell’efficienza energetica degli infissi (isolamento, infissi ecc)
  • Sono ammissibili fino ad un massimo di 5000 euro per la direzione dei lavori e la diagnosi energetica. Il 30% del contributo può essere utilizzato in opere murarie finalizzate alla realizzazione del finanziamento. Tutte le spese sono al netto dell’IVA

 Come si accede al finanziamento?La procedura è interamente on line. Per ogni intervento vanno richiesti minimo tre preventivi, con unica eccezione per le opere murarie, per le quali va utilizzato come parametro il listino regionale delle opere edili. Tutti i beni acquistati col seguente finanziamento devono essere mantenuti nella proprietà dell’azienda per almeno cinque anni. La domanda può essere presentata da 26 settembre al 18 ottobre, la valutazione segue un criterio cronologico, quindi vale la pena di affrettarsi 

Come viene erogato il contributo?E’ prevista una anticipazione del 40%, uno o due SAL fino all’ 85% della spesa ed un erogazione al termine del 15 %

Corso Concorso Regione Campania

Vi ricordo che sono gli ultimi giorni per presentare la domanda al corso concorso della Regione Campania, tenteranno in moltissimi, ma credo sia una importante opportunità per chi cerca una carriera nella pubblica amministrazione.

Al seguente link trovate tutte le info per partecipare http://regione.campania.it/regione/it/news/regione-informa/piano-per-il-lavoro-nelle-pubbliche-amministrazioni-della-campania-k9xu?page=1

Piano lavoro Regione Campania

Ne abbiamo parlato un po’ di tempo fa del Piano lavoro della Regione, con cui saranno assunte 10,000 persone presso gli Enti locali che hanno aderito al programma.

La Regione ha pubblicato l’elenco degli enti aderenti, i profili professionali richiesti e il manuale operativo. Il prossimo step sara’ quello di pubblicare i bandi.

Qui il link

Partecipare alla Bit a Milano

La Regione Campania ha pubblicato l’avviso pubblico per le imprese turistiche, enti e associazioni interessati a partecipare alla Bit di Milano che si terrà a febbraio 2019.

Le richieste vanno inviate entro il 18 dicembre, quindi bisogna affrettarsi. 

Sul sito della Regione Campania ci sono tutte le info

Il Piano per il lavoro della Regione a Vico Equense

Se ne parla a Vico Equense con Pasquale Granata, che è uno dei maggiori esperti di pubblica amministrazione di mia conoscenza e il governatore de Luca, sarà l’occasione per capire meglio cosa prevede il piano della Regione, ne abbiamo parlato in quest’articolo

Il bistrattato sud

Tralasciando il dibattito (senza senso) che si è acceso in rete in questi giorni, sulle tappe del giro d’Italia, ci tengo però a sottolineare altri due aspetti:

  1. Le presunte file per il reddito di cittadinanza
  2. Il condono edilizio a Ischia

Così facendo sembra che le uniche rivendicazioni, che arrivano dal meridione di Italia siano provenienti da una massa incolta, illegale che vuole soltanto delinquere e avere un sussidio dallo Stato.

Tralasciando il fatto che la questione meridionale è completamente scomparsa nella redazione del famoso contratto di governo, la quantità di esponenti di primo piano meridionali(credo una quantità tale, si è avuta solo nei governi DC)poteva farci sperare nel contrario, almeno nel comprendere e fare propri alcuni dei problemi del sud.

Vi invito a guardare la mappa sottostante:

E vi invito a considerare questo dato: nel 2017 duecentocinquantamila italiani hanno lasciato il nostro paese, dato sicuramente più alto, visto che molti non cambiano subito la residenza, per pigrizia, per nostalgia o per voglia di tornare. 

Le domande giuste potrebbero essere: ha senso mandare in pensione le persone senza immaginare uno strumento che incentivi il ricambio generazionale? Con la new economy molti lavori necessitano di molto meno personale, il rischio che si corre è che ai pensionamenti non seguano nuove assunzioni. 

Da dove partire? Sempre dai dati. La Campania è la quinta regione per numero di start up che lavorano con l’innovazione. (fonte) Io partirei dando una mano a chi il lavoro se l’inventa e creando impresa crea lavoro anche per gli altri.  Poi chiaro se il messaggio che viene dato è condonare gli evasori e gli abusi, si sa che alla fine chi ha qualche capacità si stufa e va altrove. 

Per chi governa: pensateci, prima che sia troppo tardi.