La sentenza del caso Maresca

Come immagino ricorderete, l’Ing. Graziano Maresca, ex responsabile dell’ufficio tecnico ha intentato causa contro il Comune di Piano di Sorrento per ottenere il reintegro sul proprio posto di lavoro.

Da quel che mi risulta la sentenza dovrebbe essere pubblicata a giorni. Difatti il giudice del lavoro è notoriamente più veloce della magistratura ordinaria, per la natura stessa dell’oggetto del contendere.

Insomma tra poco si saprà, se l’ing. Maresca torna al Comune di Piano (cosa che mi auguro) oppure no.

Se non sapevi nulla di questa vicenda puoi leggere le puntate precedenti 12

Alla fine è successo: Graziano Maresca ha fatto causa al Comune

Oltre le foto e le pacche sulle spalle e un tentativo di minimizzare, insisto da parte della politica, che ancora non si chiede come mai l’ambiente di lavoro dell’ufficio tecnico è così respingente e poco piacevole da non attrarre alcuno e finisce per respingere fior fior di tecnici.

Graziano Maresca, ritenendo di aver diritto al reintegro del suo posto di lavoro ha fatto causa al Comune. Ne ho già scritto qui.

Anche analizzando i diversi pareri legali raccolti dall’ente non mi sono riuscito a fare un’idea precisa, c’è un  grosso dubbio interpretativo e anche una certa discrepanza tra il contratto del pubblico impiego e quello della pubblica istruzione. Alla fine sarà un giudice a decidere.

Intanto continuiamo a far finta che vada tutto bene.

Perché Graziano non torna a Piano?

Il problema è tutto in un cavillo: l’articolo 20 del Contratto collettivo nazionale di lavoro che stabilisce il reintegro sul posto di lavoro in caso di recesso da quello attualmente occupato. L’ingegner Maresca trova questa interpretazione particolarmente restrittiva e ritiene invece, ottenuta l’aspettativa dalla scuola, di poter rientrare in forze al Comune di Piano di Sorrento per un anno. Di fronte a questa interpretazione nascerà un contenzioso, molto probabilmente. In parole povere Graziano farà causa al Comune.

Non so sinceramente tra i due litiganti chi ha ragione. Però so che non è normale comunicare all’ingegner Maresca, ufficialmente questa posizione l’ultimo giorno utile, il venerdì quando era previsto il suo rientro per lunedì. So anche che a perderci sarà il Comune di Piano di Sorrento, che perde una risorsa valida e probabilmente anche la possibilità di realizzare mezza cosa nell’ultimo anno e mezzo di amministrazione.

Ma si sa, faremo i marciapiedi in Piazza Cota e forse sarà inaugurato un altro orologio, alla faccia delle grandi opere.

In tutto questo permane il silenzio della politica che o è complice di un pasticcio o è ignara. Delle due quale è peggio?

 

Colpo di scena: Graziano non torna

Sembrava tutto pronto per il ritorno lunedì dell’Ing. Graziano Maresca, eppure da fonti comunali ho appreso che non sarà così.

Ne approfondiremo le ragioni nei prossimi giorni, intanto possiamo dire senza problemi che il Comune di Piano rischia di privarsi dell’ennesima professionalità.