La Zes Sud è stata istituita tramite decreto legge e riguarda otto regione. Oltre le ‘classiche’ regioni del sud Italia ci sono anche Sardegna e Abruzzo.

L’operazione sarà estremamente centralizzata, infatti ci sarà un portale web dedicato e una cabina di regia presso Palazzo Chigi, inoltre sembra che ci sarà un Suap centralizzato, quindi anche le autorizzazioni saranno gestite a livello centrale.

Chi può partecipare?

Tutte le imprese che operano nel sud Italia o vogliono fare investimenti nel sud Italia. Le categorie escluse sono: oggetti che operano nei settori dell’industria siderurgica, carbonifera e della lignite, dei trasporti(in sede di approvazione è stato precisato che le imprese che si occupano di magazzinaggio e  e delle relative infrastrutture, della produzione, dello stoccaggio, della trasmissione e della distribuzione di energia e delle infrastrutture energetiche, della banda larga nonché ai settori creditizio, finanziario e assicurativo

Cosa si può fare?

Investimenti in beni strumentali all’attività di impresa. Attenzione per il 50% dell’importo dell’investimento sarà possibile inserire all’interno dei beni agevolabili anche immobili e terreni. L’investimento minimo previsto è di 200.000 Euro,  quello massimo di 100 milioni.

La quota di credito di imposta sarà variabile tra il 60 e il 40 per cento dell’investimento.

Qualche esempio

  • Sarà possibile utilizzare questo strumento, in maniera analoga di quanto fatto per il credito di imposta mezzogiorno per acquistare imbarcazioni.
  • Tutte le nuove attività di tipo industriale/artigianale potranno beneficiare della misura in caso di ampliamento o creazione di nuovi stabilimenti
  • Più di tutto, sarà interessante applicare questo incentivo all’acquisto di immobili, ovviamente trattandosi nel caso degli immobili di un’agevolazione pari al massimo del 50% dell’intervento il progetto va strutturato bene.
  • Sarà possibile acquistare tutto quello che è macchine 4.0, con un pò di fantasia: i camerieri robot, distributori automatici interconnessi, macchine per un centro estetico, etc.

Non è chiaro se sarà possibile inserire nell’investimento i beni immateriali quali siti web e app.

Quali novità?

  1. Sono stati approvate delle ulteriori modifiche che hanno esteso il bonus anche alle zone logistiche speciali del nord Italia, con un credito però del 35%
  2. E’ stato esteso l’incentivo anche per le aziende agricole, con un investimento minimo di 50.000 Euro. Le modalità di partecipazione saranno pubblicate con un decreto attuativo
  3. E’ on line il sito della Zes (qui il link)

Come partecipare?

Le modalità operative saranno disponibili a partire dal 1 gennaio 2024, ma se hai in mente un investimento è opportuno iniziare a programmarlo, contattami per un primo appuntamento e resta aggiornato seguendo occhio ai bandi, in cui man mano saranno pubblicati aggiornamenti sulla ZES Sud

Se questo articolo ti è interessato puoi sostenere il mio lavoro in molti modi, scopri come cliccando qui