Chi può partecipare?

Possono presentare istanza di contributo i seguenti soggetti titolari di biblioteche operanti nel territorio regionale ed aver partecipato all’anagrafe regionale delle biblioteche.  Inoltre le biblioteche devono avere almeno 1 dipendente, 1500 volumi e 75mq di superfice utile.

Cosa si può fare?

I progetti devono prevedere il raggiungimento di una soltanto delle seguenti finalità:

a) istituzione di biblioteche, vale a dire biblioteche costituite da non più di un anno alla data di approvazione del presente Avviso, che non abbiano beneficiato di precedenti contributi
e che siano regolarmente funzionanti alla data di presentazione dell’istanza;
b) incremento e miglioramento delle raccolte librarie e documentarie; c) incremento e miglioramento delle dotazioni di arredi e/o attrezzature tecniche;
d) catalogazione di fondi bibliografici moderni secondo gli standard del Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN) e pubblicazione di cataloghi a stampa per fondi antichi, di pregio o di particolare interesse culturale;
e) interventi di tutela del patrimonio bibliografico antico e di pregio; f) catalogazione informatizzata di fondi antichi in SBN; g) digitalizzazione di materiale librario antico, secondo le linee guida per i processi di
digitalizzazione del Ministero della Cultura, disponibili al link: https://digitallibrary.cultura.gov.it/linee-guida/
h) qualificazione e aggiornamento degli addetti alle biblioteche;  i) realizzazione di mostre di materiale storico e artistico; j) animazione bibliotecaria; k) promozione di iniziative per lo sviluppo dei servizi all’utenza;
l) convegni di studio in materia di biblioteche e musei; m) promozione e valorizzazione di patrimoni bibliografici antichi e di pregio

Quanto è ottenibile?

Dipende dall’intervento proposto, il contributo varia dai 3000 ai 10.000 Euro

Come partecipare?

Le domande sono presentabili dal 1 marzo al 4 aprile (non è un click day). Interamente on line. Qui trovi tutte le info