E’ già operativo il bando per l’efficienza energetica in cinema e teatri nell’ambito del PNRR.

Chi sono i beneficiari?

I progetti devono essere realizzati nelle regioni del Sud Italia (Abruzzo e Sardegna sono incluse) le sale di cinema o teatro devono essere attive e possono appartenere sia al pubblico che al privato. I soggetti che presentano la domanda possono essere i proprietari o i gestori.

Quanto è ottenibile?

Se i contributi complessivi assegnati ad un singolo soggetto attuatore non superano i 2,2 milioni di euro, l’importo massimo dell’aiuto è fissato all’80% dei costi ammissibili. In caso si superi questa soglia, va fatto un calcolo.

Cosa si può fare?

Gli interventi ammissibili ai sensi del presente bando devono essere finalizzati alla realizzazione di
progetti e/o all’acquisto di beni/servizi che abbiano come oggetto:
a. pianificazione tecnico-economico-finanziaria, audit energetici, analisi ambientali iniziali, valutazione dell’impatto ambientale, rilievi e valutazioni finalizzate all’individuazione di criticità, individuazione dei
conseguenti interventi per il miglioramento delle prestazioni energetiche;
b. interventi sull’involucro edilizio;
c. interventi di sostituzione / acquisizione di apparecchiature, strumenti, sistemi, dispositivi, software applicativi digitali, nonché strumentazione accessoria per il loro funzionamento, acquisizione di brevetti,
licenze e know-how;
d. installazione di sistemi intelligenti di telecontrollo, regolazione, gestione, monitoraggio e ottimizzazione dei consumi energetici (smart building) e delle emissioni inquinanti anche attraverso
l’utilizzo di mix tecnologici.

Come partecipare?

Le domande possono essere inviate fino al giorno 5 aprile. Non è un click day, ma ci sarà una valutazione in base a criteri prestabiliti di punteggio. Per tutte le informazioni è possibile visitare il sito del Ministero della cultura