All’interno dei bandi promossi da Europa Creativa, troviamo quello destinato alle opere letterarie.

Chi può partecipare?

Il proponente o il coordinatore (in caso di partenariati) deve essere attivo da almeno due anni ed essere nel campo dell’editoria e del libro.

Cosa si può fare?

Il progetto deve basarsi sulla traduzione e distribuzione di almeno cinque opere letterarie come:romanzi, racconti, opere teatrali e radiofoniche, opere di poesia, fumetti e letteratura per ragazzi;

  • il pacchetto proposto contribuisce alla varietà della letteratura nel Paese (o nei Paesi) della lingua di traduzione, includendo opere di Paesi sottorappresentati, in particolare opere scritte nelle lingue meno utilizzate;
  • il format del libro e la strategia di distribuzione garantiscono un ampio e facile accesso alle opere;
  • la strategia di promozione permette di ampliare il pubblico di lettori;
  • il progetto incoraggia la collaborazione tra i principali attori della catena del valore del libro;
  • il progetto contribuisce ad elevare il profilo dei traduttori e rispetta il principio della giusta remunerazione;
  • il progetto tiene conto delle priorità trasversali (cross-cutting issues) di Europa Creativa (promozione dell’inclusione, della diversità e della parità di genere; riduzione dell’impatto ambientale nei settori culturali), nonché delle priorità annuali della Sezione Cultura.

Quanto è ottenibile?

Il contributo UE potrà coprire fino al 60% dei costi del progetto. Potranno essere finanziati progetti di diversa portata:

  • progetti di piccola scala: per la traduzione di almeno 5 opere e che possono ricevere fino a 100.000 €.
  • progetti di media scala: per la traduzione di almeno 11 opere e che possono ricevere fino a 200.000 €.
  • progetti di larga scala: per la traduzione di almeno 21 opere e che possono ricevere fino a 300.000 €.

Come partecipare?

La procedura è interamente on line ed aperta fino al 16 aprile (ovviamente ti consiglio di presentare la domanda molto prima). Qui trovi tutte le informazioni