Il Ministro Lollobrigida in conferenza stampa ha annunciato di aver ripreso lo stanziamento del 2022 per pubblicare, tramite Invitalia come soggetto attuatore, i bandi per il rinnovo di macchinari e attrezzature strumentali presso bar, ristoranti e pasticcerie. Il bando dovrebbe essere operativo dal 1 marzo (fonte) Questo quanto si apprese in gazzetta ufficiale nel 2022, il bando poi non fu mai pubblicato. Tutto quanto è scritto di seguito potrà essere modificato di molto, visto che è passato un anno e quindi il bando potrebbe avere criteri diversi, però consentirà a chi è interessato di iniziare a prepararsi con preventivi e idee di investimento.

Chi può partecipare?

Ristoranti, bar e pasticcerie con i seguenti codici Ateco: 56.10.11 56.10.30 10.71.20. Le imprese devono essere attive da 10 anni, oppure aver acquistato nei 12 mesi precedenti almeno il 25% per i ristoranti e il 5% per bar e pasticcerie di forniture di beni con certificazione DOP, IGP, SQNPI, SQNZ o biologici. Ovviamente le aziende devono essere in regola con oneri contributivi e versamenti.

Cosa è acquistabile?

Sono ammissibili le spese relative all’acquisto di macchinari professionali e di beni strumentali all’attivita’ dell’impresa, nuovi di fabbrica, organici e funzionali, acquistati alle normali condizioni di mercato da terzi che non hanno relazioni con l’impresa;
i beni strumentali acquistati devono essere mantenuti nello stato patrimoniale dell’impresa per almeno tre anni dalla data di concessione del contributo

Quanto è finanziabile?

Massimo 30.000 Euro, a copertura del 70% dei costi ammissibili