La Protesta dei mercatali fa prendere la decisione sbagliata

Ho condiviso questa riflessione con Salvatore Mare del Movimento Cinque stelle.

Come trasformare una buona idea in un disastro, questo il capolavoro fatto dall’amministrazione comunale di Piano con i mercatali del lunedì.
Prevedere di non riaprire il mercato, vista la curva del contagio in aumento, il contact tracing in affanno e la necessità di mettere in sicurezza la fascia di popolazione più anziana, appariva decisione ovvia e condivisibile.


L’amministrazione nel tornare indietro commette due errori:
In primis dà la netta sensazione che, dopo la prova muscolare dei mercatali con i camion sul corso, mostrando i muscoli e alzando la voce, alla fine si ottiene ciò che si vuole. La politica ne esce debolissima, così come i cittadini che fanno valere le loro ragioni civilmente.
Il secondo motivo è il messaggio contraddittorio che raggiunge l’opinione pubblica. Siamo quotidianamente invitati a ridurre gli spostamenti e le occasioni di socialità: di certo aprire il mercato del lunedì ed invitare i cittadini a non uscire non è coerente e contribuisce a confonderli.

L’amministrazione di Piano di Sorrento non attenda che il Governo nazionale o regionale arrivi a togliere le castagne dal fuoco. Agisca in maniera coerente e tempestiva e, soprattutto, non si ritiri così facilmente;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *