Che disastro Signor Sindaco!

Con il consigliere Mare abbiamo fatto una precisazione alla richiesta pervenutaci da parte del Sindaco, sollecitando una risposta ufficiale alle nostre numerose richieste.

Comunicato Stampa – Piano di Sorrento 17.4.2020

Che disastro Signor Sindaco!

Dopo la nostra nota protocollata il 14 aprile e che faceva seguito a quella precedente del 29 marzo, siamo costretti ad apprendere, tramite il suo profilo personale facebook, che per avanzare eventuali proposte bisogna essere celeri, e inviare nota alla sua mail istituzionale.

Nei fatti lei impedisce un confronto tra i consiglieri comunali, di maggioranza, minoranza e opposizione, scavalcando tutti e annientando ogni regola democratica.

Se c’era urgenza, bastava rispondere con un atto formale convocando una riunione telematica quando l’abbiamo chiesta: più di due settimane fa.

Il dibattito non può essere sostituito da commenti e risposte a post pubblicati su facebook, i quali contribuiscono solo a generare il caos di notizie tipico dei social; consideriamo questa modalità falsamente partecipativa e dispersiva nei contenuti.

Infatti, anche nella emergenza, chi riveste un ruolo istituzionale, deve rispettare le regole basilari che reggono gli istituti democratici (ed in questo soccorrono le pec istituzionali e il protocollo online), altrimenti si corre il rischio di mortificarli e svilirli.

Le ricordiamo che siamo in attesa di risposte formali alle nostre istanze, proposte ed interrogazioni, tutte debitamente depositate. Al pari dell’istanza sottesa al presente comunicato.

Quando e se si deciderà di convocare un Consiglio comunale, una Conferenza dei Capigruppo, una qualsiasi riunione ufficiale, sarà in quella sede che discuteremo le nostre proposte e magari emenderemo le altre, come democraticamente sancisce il nostro Statuto comunale..

Perché ciò avvenga, non potremo prescindere dall’aver acquisito una sua relazione dettagliata, corredata dei documenti necessari, sullo svolgimento della fase 1 e sulle linee di azione che voi come maggioranza intendete portare avanti.

Solo così possiamo essere in grado di avere contezza della situazione e fornire il nostro apporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *