Il resoconto del consiglio comunale

Anche se l’ordine del giorno è stato invertito, iniziamo come al solito con le interrogazioni:

Abbiamo appreso grazie al Consigliere Mare, dei progressi in merito a Via Ponte Orazio, da cronoprogramma, dal momento dell’erogazione del finanziamento della città metropolitana ci vorrà un anno (320 giorni per l’esattezza). Quindi per ora di riaprire la strada non se ne parla . Proseguendo, ho fatto presente come il tratto tra via delle Rose e l’ascensore della spiaggia sia veramente pericoloso e chiesto delle misure straordinarie per i pedoni che transitano, vedremo se si muoverà qualcosa. Ho inoltre fatto presente che in numerose foto dei cantieri comunali i lavoratori risultano privi di dispositivi di protezione individuale in barba ad ogni norma, purtroppo non è stata erogata alcuna sanzione ed il Sindaco non ha fatto alcuna denuncia alle ditte. Complimenti.

Tra gli argomenti in discussione è stato approvato il rinnovo dell’affidamento in house a Penisola verde per la gestione dei rifiuti. Il piano finanziario invece sarà approvato in un secondo momento, ovviamente come al solito il 25 settembre era l’ultimo giorno utile per approvarlo. Pur apprezzando il servizio di penisola verde non penso sia il modo giusto per confrontarsi.

Le due mozioni di Podemos, in merito a misure di sensibilizzazione sulla tutela della sicurezza stradale e la richiesta di aggiornare il regolamento sui dehors, vengono approvate all’unanimità. Per fortuna su alcune cose fondamentali, per una volta si riesce ad essere d’accordo. Speriamo non ne passino anni per l’attuazione.

Infine si doveva approvare il bilancio dell’azienda speciale sui servizi sociali, un gran problema visto che abbiamo fatto rilevare che :

  • Il piano programma è biennale, rispetto al bilancio triennale presentato, quindi non sovrapponibile e contrario alla norma di riferimento che parla di piano programma triennale.
  • Il sito dell’azienda, nell’anno 2018 non è stato pubblicato celermente
  • L’azienda usufruisce di lavoratori interinali, senza avere lavoratori a tempo indeterminato
  • Non è stato fatto il concorso per il direttore
  • Il consiglio di amministrazione non rispetta il dettato normativo (dovrebbero essere 3 o 5, invece sono 6)

Per tutti questi motivi l’atto non era da mettere in votazione, a mio avviso. Ho fatto notare che buona parte dei rilievi mossi, erano già stati fatti da me in un’interrogazione alla fine dell’anno scorso. Per questo, andremo fino in fondo alla Corte dei Conti.

Per ridere, e ricordare le brutte figure, dopo aver detto Corte dei conti, la maggioranza si è rinchiusa nella stanza del Sindaco per un’ora. Saranno impauriti?

Un commento

  1. Biagio Passaro

    Grazie.
    Forse potremmo segnalare un altro problema: sui marciapiedi di via delle Rose e parte di via Carlo Amalfi, alla base degli alberi mancano quasi tutte le basi metalliche, con il risultato che attorno all’albero c’è una buca grande un metro per un metro, con un dislivello anche superiore a dieci centimetri. E’ pericoloso di giorno per i pedoni, ma almeno possono vederli e evitare di caderci; ma di sera con il buio chi vi cammina a piedi rischia molto … se l’amministrazione comunale non è in grado di rimettere le griglie di ferro, almeno potrebbe farle riempire e riportarle al livello del marciapiede. Farò delle foto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *