Vederci chiaro

Il Comune di Piano di Sorrento ha concesso un permesso a costruire, in applicazione del Piano Casa, per realizzare l’abbattimento e la ricostruzione di un fabbricato in località Colli di San Pietro. Fin qui nulla di strano, ma la vicenda inizia a far sorgere dei dubbi, quando a memoria, ricordo che il precedente responsabile dell’ufficio tecnico, l’ing Maresca avesse dei forti dubbi sulla realizzazione di questo intervento, dubbi messi per iscritto in un avvio del procedimento avente ad oggetto l’annullamento del permesso in sanatoria, per lo stesso stabile.

I rilievi operati, ad una prima lettura degli atti dalle associazioni ambientaliste, non fanno che far aumentare i miei dubbi e sorgere delle domande sull’effettiva possibilità di realizzazione di tale intervento. Pertanto già dalla settimana prossima chiederò di accedere agli atti, non solo relativi alla pratica ora in corso, ma anche su tutto l’iter precedente che, va ricostruito fedelmente per capirci qualcosa in più.

E’ particolarmente importante, perché il piano casa concede al richiedente di poter realizzare un aumento di volumetrie, calcolando il costo delle case in penisola sorrentina, non si tratta di pochi spiccioli.

 

Resta infine il fatto che a volte, si ha l’impressione che l’urbanistica funzioni con registri interpretativi molto ampi nel nostro comune, o molto restrittivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *