Murales: tutto è bene ciò che finisce bene

L’atto vandalico è stato fatto con della vernice poco adatta che in seguito ad un intervento (probabilmente un ‘idropulitrice) è andata via ed il murales si è salvato quasi tutto . Ottim anche l’iniziativa del forum giovani che ha coinvolto la città nel disegnare le proprie mani. A differenza di quello che si può pensare le storie a lieto fine esistono e questa è una di quelle.

Ovviamente salvare un murales non risolve minimamente i problemi storici del trasporto ferroviario campano, ma non è questo il tema dell’iniziativa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *